“Primavera non bussa, lei entra sicura.”

Primavera: si risveglia la natura e si risvegliano i sensi e, per quanto possa piacere a qualcuno essere originale e sentirsi fuori dal coro, per i più svariati motivi, e negarne gli effetti, la biologia, esattamente come la matematica, non è un’opinione.
Non che i miei si fossero sopiti, la verità, diciamo che per il momento erano (sono?) unidirezionati, ovviamente verso mr. Wrong, con cui prosegue un vivace ed intenso scambio intellettuale ed emotivo, ma che ha tirato un po’ i remi in barca riguardo al vederci; nutro il timore che il richiamo della famiglia stia avendo la meglio e, nonostante io ci perda il sonno e l’appetito – agevolando così la prova costume -, non mi sento di fargliene una colpa: ho sempre saputo che avrebbe troppo da perdere, anche se non ho smesso ancora di sperarci del tutto.

Il problema è che, complice il bel tempo, i miei ormoni sono rientrati in massa da Vercelli, dove, ormai adulti, avevano trovato tutti lavoro presso una risaia, e stanno cominciando a distrarsi dall’oggetto del desiderio e a scalpitare.
Peccato che non sappiano minimamente dove dirigersi in alternativa:
– Teddy, tra i suoi pigiami di pile e le gaffes orrende da cui non riesce mai ad esimersi, mi è venuto così a noia che a malapena rispondo ai suoi sempre più radi messaggi.
– La Bestia, che, onestamente, vista la resa e l’intesa, è l’unico con cui mi sollazzerei sempre e comunque, lancia segnali troppo blandi per essere presi seriamente in considerazione, e non ho nessuna intenzione di partire io all’attacco, col rischio di sentirmi rispondere che stiamo bene così, e non si sente di rischiare nuovamente la nostra amicizia (inutile spiegargli che non si corre alcun rischio di questo genere, è così testardo quando si convince di qualcosa che nulla lo smuove).
– Il cestista, altro esemplare di maschio decisamente compatibile, è impegnato e convivente (situazione che, attualmente, sdoganato il ritorno al puttanesimo senza tema per le conseguenze e implicazioni morali, non sarebbe più di per sé un problema), ma vive in Toscana.
– Zakk Wylde non solo risiede negli States, ma soprattutto ormai, invecchiando, somiglia più ad un irsuto benzinaio dell’Alabama che al fascinoso rocker di cui, ragazzina, mi innamorai guardando il film “Rockstar”, all’epoca che fu.
Ecco, io vorrei entrare nella vita di uno qualsiasi dei maschi presenti nel sopracitato elenco (con una spiccata preferenza, va bene, lo ammetto) sicura come la primavera cantata da De Andrè, e travolgerla senza esitazioni, godendoci la reciproca compagnia fin quando fa male, fin quando ce n’è, ma ho il vago sospetto che proprio non sia possibile, al momento.

In buona sostanza, dopo attenta disamina e vaglio della situazione, all’orizzonte non si intravedono maschi piacenti, manco vivessi, come Georgie, sperduta nella ridente e sconfinata campagna australiana, dopo la dipartita dei suoi due non-fratelli (confesso: su Abel ho sempre fatto un pensierino, fin da bambina!) e si sta facendo sempre più strada il timore che, salvo inaspettate e travolgenti sorprese, dovrò superare le tempeste ormonali primaverili col solo ausilio delle mie più sfrenate fantasie su mr. Wrong, e non mi pare esattamente quella che potremmo chiamare una rosea prospettiva!

20140325-105131.jpg

34 commenti su ““Primavera non bussa, lei entra sicura.”

  1. Mr Wrong protagonista… Almeno x il momento! In fin dei conti questa primavera è appena iniziata, e forse neanche del tutto. Prova ne è il ritrovamento, ieri, di una cimice viva e vegeta per le scale del mio condominio! Ed una cimice non fa primavera, semmai fa autunno… Quindi chi lo sa cosa porterà davvero la nuova stagione?
    Ps. Abel l’ho sempre amato… 😉

    • Noooo! Le maledette cimici nooooo!
      Le odio le odio le odio!
      Mr. Wrong protagonista, ma solo nei pensieri mi sa!
      Però è bello il tuo pensiero: il futuro è sempre un libro aperto! ^^
      Abel era imbattibile, in effetti!

    • Ahahahahah, cazzo, non ho pensato che ti avrebbe infastidita, ma questo rende il post più succoso!
      Hai ragione, socia, infatti mi lamento per l’assenza di conforto in attesa del grande amore con conseguente divorzio e cazzi e mazzi! 😉

  2. io ho cliccato làik al commento di gyne, ché sono anche mòi un pò insofferente colle minestre riscaldate.

    ch dài, carrie, secondo mòi sei fica e vabè che in fondo turin è piccina, però.

    • Tu sei troppo buona e gentile, ma questo lo sapevamo! :*
      In ogni caso, non ho alcuna intenzione di riscaldarle (anche se la bestia scalda sempre il mio sangue, ma non ci possiamo fare niente) come ho spiegato…
      Si spera in qualche accattivante new entry!

  3. Tesoro, meno male che almeno hai scelta! ^_^ Non è così tanto cit la mia cara Turin!
    Scherzi a parte, se invece che rientrare sotto la Mole i tuoi ormoni volessero farsi un giro a Milano, magari qualche new entry si trova.
    (cmq Abel forever!)

  4. Ecco, ora mi spieghi come faccio a lasciare un commento serio??? Il mio testosterone sta dando le capocciate nel muro già da parecchio tempo. Sono già diversi mesi che vado avanti a pane e bromuro e almeno due docce gelate al giorno…se continuo così mi viene la polmonite. Sempre la stessa storia: chi ha ilmpane non ha i denti….speriamo almeno che non finisca anche il bromuro.

  5. Visto che Abel è stato il mio primo sogno erotico senza sapere neanche cosa volesse dire erotico… ti ho nominato 😉
    Sono nuova della piattaforma, quindi spero di non essere stata maldestra.

  6. Pingback: Comunicazioni di servizio – IMPORTANTE! | Ventuno su 21

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...